Cerchio cromatico: come usarlo per scegliere i colori

Come scegliere i colori giusti per una stanza senza sbagliare? Usare una ruota dei colori può aiutarti a fare la scelta giusta.

© Felix Pergande - Fotolia

Cos'è un cerchio cromatico?

Inventato nell'Ottocento per i pittori impressionisti, il cerchio cromatico è diventato gradualmente uno strumento essenziale per il decoratore. Ha la forma di un cerchio attorno al quale sono disposti i colori (in gradazione o in quarti). Vi troviamo i colori primari (rosso, giallo, blu), i colori secondari tra ogni colore primario ei colori terziari ottenuti mescolando un colore primario e uno secondario.

Come usare la ruota dei colori?

Il cerchio cromatico permette di vedere a colpo d'occhio i colori che si sposano o no. Si può così scegliere di rimanere nella stessa famiglia di colori privilegiando le gradazioni, o al contrario di puntare sui contrasti. Grazie al cerchio cromatico , questi sono immediatamente identificabili, perché si trovano in due punti opposti. Diciamo quindi che i colori sono complementari, come il rosso e il verde ad esempio. Scegliendo colori contrastanti, dai un tocco di dinamismo ai tuoi interni.

Perché usare una ruota dei colori?

Sebbene una ruota dei colori non sia molto interessante nella scelta di un colore, è molto interessante quando si desidera utilizzare due, tre o più colori complementari nella stessa stanza. Per evitare di commettere errori, puoi creare, a meno che non venga fornito con la ruota dei colori, un triangolo isoscele di carta. Quindi posiziona la punta del triangolo sul colore di base che hai scelto. Gli altri due angoli ti mostreranno i colori complementari. Questo ti eviterà possibili errori di gusto e di dover rifare la pittura.