Domotica, principio e funzionamento

Grazie alla domotica, la casa intelligente è una realtà. In cosa consiste la domotica? Cosa cambia davvero l'arrivo dei sistemi elettronici in casa?

Definizione domotica

Il termine è un po 'oscuro ma la sua definizione ci illumina sulle proprietà della domotica. Questa parola dal latino "Domus", che significa casa, riunisce tutte le tecniche e le tecnologie elettroniche, informatiche e di telecomunicazione che consentono di automatizzare e migliorare i compiti all'interno di una casa . I dispositivi presenti in casa sono integrati in sistemi che devono dialogare tra loro per poter gestire meccanismi automatici. Perché la domotica milita soprattutto per il miglioramento della vita quotidiana all'interno del nostro habitat. Copre porte automatiche, sistemi di sicurezza e monitoraggio remoto, riscaldamento, gestione energetica, elettrodomestici e apparecchiature audiovisive, ecc.

Come funziona ?

Grazie al WIFI, alle onde radio, a una rete elettrica o ad un sistema di cablaggio, le vostre apparecchiature elettriche comunicano tra loro e sono controllate da un computer centrale che avete precedentemente programmato. Le informazioni vengono trasmesse tramite la rete elettrica della casa. Un software installabile su qualsiasi computer dotato di sistemi operativi ti permette di gestire tutte le dotazioni tecniche della tua casa (illuminazione, tapparelle, riscaldamento, sistemi di sicurezza). Ad esempio, se la tua caffettiera non è dotata di programmatore, collegando un modulo tra la presa a muro e il cavo della tua macchina, è possibile programmare l'erogazione del caffè al risveglio. Con hardware più avanzato, è possibile tutta una serie di situazioni di catena, chiamate scenari.

La proposta di scenario

Sei il padrone della tua casa. Programmando il tuo controllo centrale, non devi fare altro che integrare alcuni parametri e gli scenari verranno ripetuti ogni volta. Esci di casa per il fine settimana: una singola pressione di un interruttore o di un telecomando spegnerà tutte le luci, metterà il riscaldamento in modalità risparmio, chiuderà le tapparelle, attiverà l'allarme... inserisci un DVD nel tuo lettore, grazie ad un comando, le tapparelle e lo schermo della tua lavagna luminosa si abbassano, si accende una luce indiretta, le altre si spengono, il suono del tuo home cinema si adatta da sola ... La domotica garantisce un comfort assoluto, ma può essere di grande aiuto anche a persone non autosufficienti e disabili. Per Augustin Rosenstiehl, architetto dell'officina di Soa: "Attualmente abbiamo un cliente che chiede la domotica perché sua moglie è su una sedia a rotelle. Quindi non è proprio una scelta per la domotica, ma un lusso necessario". Il controllo dell'ambiente e la gestione tecnica dell'edificio garantiscono accessibilità, autonomia, comunicazione, movimento nello spazio e comfort per i residenti.

Vedi il file

Casa connessa: le domande che ti stai ponendo

La domotica è lenta a diventare un luogo comune ... ma sta progredendo!

I primi lavori tecnici a riguardo risalgono alla fine degli anni '80, annunciavano l'imminente arrivo della domotica nelle abitazioni. Oggi, mentre è inimmaginabile acquistare un'auto nuova senza chiusura centralizzata, è abbastanza ipotizzabile che la casa in pianta scelta non abbia un controllo che centralizzi questo tipo di parametri. Perché la domotica fatica a trovare una risposta favorevole al pubblico? Semplicemente perché a volte è difficile da capire. Se navighi su siti specializzati, noterai subito un vocabolario molto specifico e tecnico . I neofiti interessati dovrebbero consultare un professionista prima di intraprendere l'avventura. D'altro canto,il prezzo dell'attrezzatura è ancora piuttosto alto. La domotica è quindi da tempo considerata un lusso. Può però consentire anche un grande risparmio energetico grazie a orari non di punta, il riscaldamento si attiva in alcune stanze solo quando vengono visitate. I grandi marchi iniziano quindi a sviluppare prodotti in questa direzione.