Poltrona in pelle: come sceglierla

Acquistare una poltrona in pelle non è un investimento banale, è importante conoscere i diversi tipi di pelle e determinare quale si adatta meglio alle proprie esigenze.

Modelli di poltrone in pelle

© DiMmEr - Fotolia
  • La poltrona in pelle di bufalo : una pelle di alta qualità ed estremamente resistente nel tempo, che presenta una grana naturale e irregolare che rivela un notevole rilievo.
  • La poltrona in cuoio: pelle di diversi bovini (mucche o buoi) con grana semispessita. È la pelle più utilizzata nella produzione di poltrone e divani.
  • La poltrona in vitello : un pellame pregiato che offre morbidezza ed elasticità impareggiabili, ma che è anche meno resistente e richiede più manutenzione rispetto agli altri modelli.
  • La poltrona in ecopelle : la finta pelle è un materiale economico e poco robusto che ha l'aspetto della pelle naturale. Ha il vantaggio di essere lavabile con una semplice spugna.

I criteri per la scelta delle poltrone in pelle

  • La struttura : preferibilmente in legno massello anziché in truciolare. Le specie più comuni sono l'abete, la betulla e il faggio. Evita i legni tropicali che vengono offerti solo in legno ricostituito. La struttura può essere anche in acciaio cromato.
  • Le finiture : pelle invecchiata o pelle bycast. Dopo uno speciale trattamento è possibile conferire alla pelle un aspetto più patinato rispetto alla pelle naturale, viene quindi chiamata pelle invecchiata. Da parte sua, la pelle bycast è una pelle artificiale che è stata rivestita con una pellicola protettiva (il più delle volte poliuretano) che le conferirà un aspetto lucido e la renderà più resistente.

La fascia di prezzo delle poltrone in pelle

La maggior parte delle poltrone in pelle sono offerte a prezzi che vanno dai 200 ai 600 €. Entrambi i modelli in pelle naturale e legno massello sono al top di questa gamma. I prezzi di ingresso sono più riservati alle poltrone in ecopelle e acciaio cromato.